Sergio Fumich è nato a Trieste nel 1947. Ha svolto attività pubblicistica dal 1978 al 1995 come collaboratore del quotidiano di Lodi Il Cittadino. È stato direttore responsabile di alcuni fogli locali e della rivista di poesia Keraunia. Ha pubblicato libri di poesia e di racconti, libri di fotografia e grafica, libri ed opuscoli divulgativi.

Identificativo SBN: IT\ICCU\CFIV\106311
ISNI: 0000 0000 3584 7165



ARTICOLI INTERVENTI

:: SUL PEZZO
:: El Nost Mangià
:: Cronache Naturali
:: Altri Articoli su Il Cittadino
:: Lettere a Il Cittadino
:: Articoli su Fatti e Parole
:: Articoli su Youreporter
   Trieste
   Brembio
   Altro
:: Articoli su BrembiOggi
:: Note su Facebook
:: Aforismi
:: Dieci anni in politica locale

Nella pagina sono riportati articoli su Brembio e aspetti della sua vita cittadina, pubblicati su Youreporter.it, frutto di una collaborazione che dura dal novembre 2014.

Indice degli articoli (21 articoli ordinati per data di aggiunta più recente)

:: Brembio scopre di essere terra di Lombardia
   21 ottobre 2017
:: Se l'amministrazione comunale tollera gesti antidemocratici
   1 ottobre 2017
:: La minoranza e il transito di mezzi agricoli in paese
   28 settembre 2017
:: Migranti. Lamentele e risultanze del sopralluogo a confronto
   5 settembre 2017
:: Solleva dubbi la lettera d'un gruppo di profughi al Prefetto
   1 settembre 2017
:: Il Centro di accoglienza profughi nel mirino del Comune
   27 agosto 2017
:: Piazza Matteotti ha fatto da palcoscenico alle Primarie PD
   1 maggio 2017
:: Volontari in piazza Matteotti per "Fiori d'Azzurro"
   30 aprile 2017
:: Iniziati i lavori di recupero dell'Oratorio di San Michele
   12 aprile 2017
:: La "giasera" del Monasterolo dichiara i suoi 170 anni
   11 aprile 2017

:: Tracciato il percorso per i trattori diretti al biogas
   4 aprile 2017
:: Sospesa per il momento la paventata riorganizzazione postale
   3 aprile 2017
:: Brembio. Esondazione del Brembiolo. Situazione alle 17
   13 novembre 2014
:: Esondazione del Brembiolo a Brembio. Situazione alle ore 17
   13 novembre 2014
:: Esondazione del Brembiolo a Brembio
   13 novembre 2014
:: Esonda il Brembiolo. Sommersa la provinciale per Mairago
   13 novembre 2014
:: Esondazione del Brembiolo a Brembio
   13 novembre 2014
:: Esondazione del Brembiolo a Brembio
   13 novembre 2014
:: Esondazione del Brembiolo a Brembio
   13 novembre 2014
:: Il Brembiolo esonda a Brembio
   13 novembre 2014
:: Esonda a Brembio il Brembiolo
   13 novembre 2014

SEZIONI DEL SITO

:: HOMEPAGE
:: Edizioni curate
:: Fotografia
   Gallerie
:: Poesia
   Testi online
:: Ritagli e Lettere
:: Rivista Keraunia
::
Traduzioni
:: Saggi
:: Scacchi
:: Sul pezzo
:: Video Clip
:: Visual Art
   Gallerie
   Libri
   Video
:: Preferenze
   Filmati


Iniziati i lavori di recupero dell'Oratorio di San Michele

12 aprile 2017

Negli ultimi giorni di marzo sono iniziati i lavori di messa in sicurezza dell'Oratorio di San Michele in località Monasterolo a Brembio. I lavori termineranno entro giugno. Il progetto di recupero conservativo dell'edificio e dell'area verde circostante, in cui si trova anche una "giasera", una ghiacciaia risalente al 1847 che era parte della cascina, è parte di un progetto di tutela e riqualificazione del territorio attuato dal Parco Locale di Interesse Sovracomunale del Brembiolo, che ha come Comune capofila il Comune di Casalpusterlengo. Il costo del progetto, intorno al 102 mila euro, è sostenuto dal Comune di Brembio con 24 mila euro e per la restante parte dalla Fondazione Cariplo e dalla Regione Lombardia. L'idea alla base del progetto è la messa in sicurezza dei ruderi dell'Oratorio, la cui costruzione risale al XII secolo, e la creazione di un'area verde fruibile come zona di sosta per i visitatori che usufruiranno della via naturalistica che il Parco intende realizzare da Casalpusterlengo ad Ossago lungo il corso del Brembiolo. L'Oratorio di San Michele, edificato dai frati Benedettini, nel corso del tempo ha subito modifiche dovute ai diversi usi dopo la sua sconsacrazione: fu usato come deposito e poi come abitazione. Trent'anni fa conservava ancora il tetto e internamente degli affreschi con immagini sacre: oggi rimangono dell'edificio i muri portanti e, incredibilmente, una trifora sulla facciata.



Il sito non utilizza cookie, però add-on di terze parti presenti su alcune pagine potrebbero farne uso.
Se prosegui la navigazione del sito acconsenti l'uso di eventuali cookie di terze parti.

Pagine visitate: 3133760

© Sergio Fumich 1987-2019