Sergio Fumich è nato a Trieste nel 1947. Ha svolto attività pubblicistica dal 1978 al 1995 come collaboratore del quotidiano di Lodi Il Cittadino. È stato direttore responsabile di alcuni fogli locali e della rivista di poesia Keraunia. Ha pubblicato libri di poesia e di racconti, libri di fotografia e grafica, libri ed opuscoli divulgativi.

Identificativo SBN: IT\ICCU\CFIV\106311
ISNI: 0000 0000 3584 7165



ARTICOLI INTERVENTI

:: SUL PEZZO
:: El Nost Mangià
:: Cronache Naturali
:: Altri Articoli su Il Cittadino
:: Lettere a Il Cittadino
:: Articoli su Fatti e Parole
:: Articoli su Youreporter
   Trieste
   Brembio
   Altro
:: Articoli su BrembiOggi
:: Note su Facebook
:: Aforismi
:: Dieci anni in politica locale

GIORNALE DI BORDO DI UN COMUNE LODIGIANO ALLA DERIVA

L'idea di BrembiOggi, blog ospitato sul server di Altervista.org, era quella di dare una precisa e puntuale informazione ai cittadini di Brembio su quanto avveniva nel comune lodigiano particolarmente ad opera dell'amministrazione municipale. Non solo, dunque, articoli sull'attualità delle diverse problematiche che interessavano la qualità di vita della popolazione, ma anche la pubblicazione di documenti amministrativi e la spiegazione dei loro contenuti e del loro significato riguardo la quotidianità della gente. Il primo articolo, Forse alle calende greche, fu pubblicato il 2 giugno 2018. Il blog inoltre intendeva fornire anche un piccolo notiziario, la situazione meteorologica settimanale del territorio e raccogliere video e gallerie di immagini riguardanti Brembio, presenti in siti online.

INDICE DEGLI ARTICOLI

:: Ripubblicato quel Diabolik di Don Camillo - 13 agosto 2018.
:: Creare uno sgambatoio richiesta risibile? - 10 agosto 2018.
:: I misteri di Palazzo Andreani - 9 agosto 2018.
:: Lo steccato della Vistarina. I costi - 8 agosto 2018.
:: Trattori e devozione religiosa - 30 luglio 2018.
:: Segnaletica per la ciclopedonale di Via Roma - 28 luglio 2018.
:: Il Guerini della Festa smentito dai senatori del PD - 27 luglio 2018.
:: Zibaldone di frasi memorabili della Festa - 25 luglio 2018.
:: Sogir in liquidazione e intanto noi paghiamo - 22 luglio 2018.
:: L'iter senza fine della strada agricola - 21 luglio 2018.
:: Il Comune investe in telecamere - 21 luglio 2018.
:: Dedicata a Giancarlo Sozzi la Festa dell'Unità - 19 luglio 2018.
:: Razzia di rame al cimitero. Un aggiornamento - 17 luglio 2018.
:: Ladri di rame devastano nella notte il cimitero - 16 luglio 2018.
:: La fusione con Casale era davvero il male? - 15 luglio 2018.
:: Se l'erba che non voglio non cresce in Comune - 9 luglio 2018.
:: Bergomi l'Angelo di Brembio - 27 giugno 2018.
:: Ventiquattromila euro buttati alle ortiche - 23 giugno 2018.
:: I migranti salvano il bilancio di Brembio - 21 giugno 2018.
:: Non scherziamo con le ludopatie - 20 giugno 2018.
:: Tempo di nuovi look e speccietti per le allodole - 20 giugno 2018.
:: Forse alle calende greche - 20 giugno 2018.

INDICE DEI DOCUMENTI

SEZIONI DEL SITO

:: HOMEPAGE
:: Edizioni curate
:: Fotografia
   Gallerie
:: Poesia
   Testi online
:: Ritagli e Lettere
:: Rivista Keraunia
::
Traduzioni
:: Saggi
:: Scacchi
:: Sul pezzo
:: Video Clip
:: Visual Art
   Gallerie
   Libri
   Video
:: Preferenze
   Filmati



GIORNALE DI BORDO DI UN COMUNE LODIGIANO ALLA DERIVA


VENTIQUATTROMILA EURO BUTTATI ALLE ORTICHE

Il 12 giugno di quest'anno, dopo una segnalazione sul suo degrado, abbiamo fatto una ispezione al sito dell'Oratorio di San Michele ed alle nuove strutture installate con il progetto, avviato dal Comune di Brembio nel 2017, consistente nel recupero della cosiddetta "ghiacciaia", una costruzione risalente al 1847 ed utilizzata in passato per conservare al fresco prodotti alimentari realizzati in cascina. Ultimati i lavori di ripristino e di messa in sicurezza, l'inaugurazione del sito è stata fatta il 30 settembre dello scorso anno nel contesto della manifestazione "Il Lodigiano e i suoi tesori", facendola precedere dall'apertura di una mostra presso l'Androne del Palazzo Comunale. Dall'inaugurazione ad oggi, dunque, non è passato neppure un anno.
Sul numero di dicembre 2017 del periodico dell'amministrazione comunale La Gazzetta di Brembio, in un articolo intitolato "La messa in sicurezza della ex Chiesetta del Monasterolo", a pagina 5, così viene presentata l'iniziativa: "Nello scorso mese di Settembre grazie ad un finanziamento sovracomunale ed a un cofinanziamento del Comune siamo riusciti a 'risuscitare' dalle nebbie della dimenticanza l'antica 'Chiesetta del Monasterolo' primo nucleo abitativo della Comunità Brembiese. L'intervento ha consentito di mettere in sicurezza il sito rendendolo visibile dall'esterno, a completamento dei lavori si è riportata alla luce l'antica 'Ghiacciaia' rendendola visitabile". L'estensore dell'articolo, par di capire il vicesindaco Sozzi confrontando con quanto apparso sulla stampa quotidiana locale, aggiungeva: "Al di là dei punti di vista di ognuno di Noi sull'utilità e la bontà dell'intervento credo sia opportuno continuare nell'opera di recupero attraverso la ricerca di nuovi finanziamenti (Bandi di Fondazioni, art. Bonus, Fondi emblematici Comunitari) per portare a conoscenza dei più piccoli del significato del sito e per provare a renderlo veramente fruibile". Questo perché, aggiungeva più avanti: "La Chiesetta è patrimonio della nostra Comunità, è quindi giusto cercare di preservare ciò che ne resta ma soprattutto di spiegare ai giovani Brembiesi il valore di questo luogo".
Il nostro concittadino Sergio Fumich, top reporter di Youreporter del Corriere della Sera aveva pubblicato due articoli relativi all'inizio dei lavori nel sito dell'Oratorio di San Michele. Il primo, pubblicato l'11 aprile 2017, La "giasera" del Monasterolo dichiara i suoi 170 anni, parla del restauro della cosiddetta "ghiacciaia" e presenta una piccola galleria di fotografie relative alla struttura. Nel secondo articolo, Iniziati i lavori di recupero dell'Oratorio di San Michele, pubblicato il 12 aprile 2017, viene presentato un video che testimonia le prime fasi dei lavori di messa in sicurezza, iniziati negli ultimi giorni di marzo 2017, ultimati poi nel giugno.
Non resta a questo punto che pubblicare la documentazione fotografica della nostra ispezione, le condizioni in cui abbiamo trovato il sito dell'Oratorio di San Michele al Monasterolo. La documentazione è raccolta nella sottostante galleria fotografica.



Uno dei punti programmatici della lista Comune Popolare Solidale alle elezioni amministrative del 2014 era "la messa in sicurezza del sito archeologico 'Chiesetta del Monasterolo', con il ripristino dell'annessa ghiacciaia, tra le poche integre nel Lodigiano". Come si vede nella copertina del depliant che propagandava la lista, il sindaco Rando aveva scelto come sfondo della foto di gruppo proprio l'Oratorio di San Michele al Monasterolo, la "chiesetta". Dei tanti sogni rimasti nei cassetti, questo intervento si è realizzato, peccato per la cittadinanza (o per fortuna, dirà qualcuno) che sia durato solo pochi mesi per poi naufragare nell'incuria della cosa pubblica che caratterizza l'attuale amministrazione, per mancanza certo di mezzi e risorse, per mancanza di personale ma anche di persone davvero volonterose, disposte a sopperire alle carenze di manodopera comunale con il proprio lavoro volontario e gratuito in un progetto che forse la popolazione oberata da altri problemi quotidiani non ha gradito. Un segnale è certamente il fatto che non si sia mai costituita quella "Associazione senza scopo di lucro (potrebbe denominarsi 'Amici della Chiesetta del Monasterolo') che affianchi il Comune nell'operazione di divulgazione del valore del sito e della ricerca di finanziamenti per continuare l'opera di restauro" che veniva auspicata in quell'articolo, citato in precedenza, della Gazzetta di Brembio. Anche a Brembio, parrebbe davvero, i tempi sono cambiati.



Il sito non utilizza cookie, però add-on di terze parti presenti su alcune pagine potrebbero farne uso.
Se prosegui la navigazione del sito acconsenti l'uso di eventuali cookie di terze parti.

Pagine visitate: 3155354

© Sergio Fumich 1987-2019