Sergio Fumich è nato a Trieste nel 1947. Ha svolto attività pubblicistica dal 1978 al 1995 come collaboratore del quotidiano di Lodi Il Cittadino. È stato direttore responsabile di alcuni fogli locali e della rivista di poesia Keraunia. Ha pubblicato libri di poesia e di racconti, libri di fotografia e grafica, libri ed opuscoli divulgativi.

Identificativo SBN: IT\ICCU\CFIV\106311
ISNI: 0000 0000 3584 7165



ARTICOLI INTERVENTI

:: SUL PEZZO
:: El Nost Mangià
:: Cronache Naturali
:: Altri Articoli su Il Cittadino
:: Lettere a Il Cittadino
:: Articoli su Fatti e Parole
:: Articoli su Youreporter
   Trieste
   Brembio
   Altro
:: Articoli su BrembiOggi
:: Note su Facebook
:: Aforismi
:: Dieci anni in politica locale

GIORNALE DI BORDO DI UN COMUNE LODIGIANO ALLA DERIVA

L'idea di BrembiOggi, blog ospitato sul server di Altervista.org, era quella di dare una precisa e puntuale informazione ai cittadini di Brembio su quanto avveniva nel comune lodigiano particolarmente ad opera dell'amministrazione municipale. Non solo, dunque, articoli sull'attualità delle diverse problematiche che interessavano la qualità di vita della popolazione, ma anche la pubblicazione di documenti amministrativi e la spiegazione dei loro contenuti e del loro significato riguardo la quotidianità della gente. Il primo articolo, Forse alle calende greche, fu pubblicato il 2 giugno 2018. Il blog inoltre intendeva fornire anche un piccolo notiziario, la situazione meteorologica settimanale del territorio e raccogliere video e gallerie di immagini riguardanti Brembio, presenti in siti online.

INDICE DEGLI ARTICOLI

:: Ripubblicato quel Diabolik di Don Camillo - 13 agosto 2018.
:: Creare uno sgambatoio richiesta risibile? - 10 agosto 2018.
:: I misteri di Palazzo Andreani - 9 agosto 2018.
:: Lo steccato della Vistarina. I costi - 8 agosto 2018.
:: Trattori e devozione religiosa - 30 luglio 2018.
:: Segnaletica per la ciclopedonale di Via Roma - 28 luglio 2018.
:: Il Guerini della Festa smentito dai senatori del PD - 27 luglio 2018.
:: Zibaldone di frasi memorabili della Festa - 25 luglio 2018.
:: Sogir in liquidazione e intanto noi paghiamo - 22 luglio 2018.
:: L'iter senza fine della strada agricola - 21 luglio 2018.
:: Il Comune investe in telecamere - 21 luglio 2018.
:: Dedicata a Giancarlo Sozzi la Festa dell'Unità - 19 luglio 2018.
:: Razzia di rame al cimitero. Un aggiornamento - 17 luglio 2018.
:: Ladri di rame devastano nella notte il cimitero - 16 luglio 2018.
:: La fusione con Casale era davvero il male? - 15 luglio 2018.
:: Se l'erba che non voglio non cresce in Comune - 9 luglio 2018.
:: Bergomi l'Angelo di Brembio - 27 giugno 2018.
:: Ventiquattromila euro buttati alle ortiche - 23 giugno 2018.
:: I migranti salvano il bilancio di Brembio - 21 giugno 2018.
:: Non scherziamo con le ludopatie - 20 giugno 2018.
:: Tempo di nuovi look e speccietti per le allodole - 20 giugno 2018.
:: Forse alle calende greche - 20 giugno 2018.

INDICE DEI DOCUMENTI

SEZIONI DEL SITO

:: HOMEPAGE
:: Edizioni curate
:: Fotografia
   Gallerie
:: Poesia
   Testi online
:: Ritagli e Lettere
:: Rivista Keraunia
::
Traduzioni
:: Saggi
:: Scacchi
:: Sul pezzo
:: Video Clip
:: Visual Art
   Gallerie
   Libri
   Video
:: Preferenze
   Filmati



GIORNALE DI BORDO DI UN COMUNE LODIGIANO ALLA DERIVA


TEMPO DI NUOVI LOOK E SPECCHIETTI PER ALLODOLE

Sono giorni ormai che proseguono i lavori per la messa in sicurezza delle rive della roggia Vistarina. L'intervento è stato reso necessario soprattutto dalla continua erosione della sponda destra, dovuta alla maggiore velocità con cui l'acqua impattava uscendo dal lungo tratto coperto di Via Monte Grappa e Vicolo Vistarina. Inoltre già da tempo sulla sponda sinistra era stato tolto lo steccato protettivo in legno, marcito per l'incuria e la mancata manutenzione. I nuovi lavori, vista l'esperienza degli analoghi interventi sul Brembiolo in Via Roma e su un breve tratto della roggia Filippa non hanno mancato di sollevare critiche e perplessità, che si spera siano dimostrate infondate a lavori ultimati.
Sempre in tema di ambiente e paesaggio, nel nº 12, maggio 2018, di Niente di Personale, il foglio della locale sezione del Partito della Rifondazione Comunista, trasformato in "periodico dei gruppi Brembio Comune Solidale e Insieme per Brembio" una annotazione ricorda al lettore che le dimissioni del consigliere di maggioranza Tonani hanno fatto decadere il Tavolo Tecnico che si occupava in maniera bipartisan delle questioni urbanistiche ed edilizie. Il tavolo tecnico era costituito da due persone, l'architetto Tonani appunto, ed un consigliere di minoranza professionalmente esperto del settore.
Secondo quanto Niente di Personale afferma, la minoranza consiliare costituita dai due gruppo Brembio Comune Solidale e Insieme per Brembio, ha proposto alla maggioranza di unificare il defunto Tavolo Tecnico con la Commissione Ambiente, "prendendo l'occasione di un rallentamento delle attività" (sic!) di quella commissione. Naturalmente, e non c'erano dubbi, "la maggioranza ha condiviso la proposta", facendo così nascere la nuova Commissione Ambiente e Paesaggio.
Si rifletta attentamente: la nuova commissione nasce da un tavolo dimezzato, che ha perso la parte di maggior peso e che effettivamente contava nelle decisioni comunali, e da una commissione quantomeno "svogliata", così come dallo stesso foglio viene descritta. Ecco, dunque, lo specchietto per allodole, dice il periodico: "Crediamo che l'unione delle due forze porterà a buoni risultati e fornirà energie nuove alle attività ambientali e urbanistiche". Una affermazione da far morire d'invidia l'agit-prop che fornisce veline su Brembio al Cittadino.
Tutti i brembiesi conoscono, perché li vivono sulla loro pelle, i pesanti problemi urbanistici e ambientali irrisolti che gravano sul paese. Si lascia alla loro intelligenza il giudizio sulle linee guida, decise dalla nuova commissione nella sua prima riunione, che indirizzeranno la sua progettualità: "rivisitazione delle aree verdi del Comune", "viabilistica stradale al fine di rendere più accogliente e abitabile il nostro paese", "organizzazione della consueta giornata ecologica". Tutto qua. Una cosa da minoranza della maggioranza. Ma l'opposizione dov'è?



Il sito non utilizza cookie, però add-on di terze parti presenti su alcune pagine potrebbero farne uso.
Se prosegui la navigazione del sito acconsenti l'uso di eventuali cookie di terze parti.

Pagine visitate: 3133764

© Sergio Fumich 1987-2019