Sergio Fumich è nato a Trieste nel 1947. Ha svolto attività pubblicistica dal 1978 al 1995 come collaboratore del quotidiano di Lodi Il Cittadino. È stato direttore responsabile di alcuni fogli locali e della rivista di poesia Keraunia. Ha pubblicato libri di poesia e di racconti, libri di fotografia e grafica, libri ed opuscoli divulgativi.

Identificativo SBN: IT\ICCU\CFIV\106311
ISNI: 0000 0000 3584 7165



IL SEPPELLITORE DI NUTRIE

Blog di Sergio Fumich


"La giusta comprensione di una cosa e la incom­pren­sione della stessa cosa non si escludono."

(Franz Kafka - Il processo)


SE LA MASSA DIVENTA UN DISVALORE

Leggi tutto --- Postato il: 04 12 2018 09:42


MI FACCIO UN SELFIE DUNQUE SONO

Leggi tutto --- Postato il: 10 11 2018 20:10


SEZIONI DEL SITO

:: HOMEPAGE
:: Blog
:: Edizioni curate
:: Fotografia
   Gallerie
   Libri
:: Poesia
   Libri
   Testi online
:: Puzzle e Altro
:: Racconti
   Libri
:: Ritagli e Lettere
:: Rivista Keraunia
::
Traduzioni
:: Saggi
:: Scacchi
:: Sul pezzo
:: Video Clip
:: Visual Art
   Gallerie
   Libri
   Video
:: Preferenze
   Musica & Altro


LUNGA VITA AL POPOLO BUE

Leggi tutto --- Postato il: 24 10 2018 17:57


LO SDOGANAMENTO SOCIALE DELL'IDIOZIA

Leggi tutto --- Postato il: 11 10 2018 21:45


ARTICOLI INTERVENTI

:: SUL PEZZO
:: El Nost Mangià
:: Cronache Naturali
:: Altri Articoli su Il Cittadino
:: Lettere a Il Cittadino
:: Articoli su Fatti e Parole
:: Articoli su Youreporter
   Trieste
   Brembio
   Altro
:: Articoli su BrembiOggi
:: Note su Facebook
:: Aforismi
:: Dieci anni in politica locale


PULPITI CON FACCE DI BRONZO

Leggi tutto --- Postato il: 22 09 2018 19:14


I QUATTRO CAVALIERI DELL'APOCALISSE

Leggi tutto --- Postato il: 19 09 2018 19:36


POST IN EVIDENZA

:: Perché "Il seppelitore di
    nutrie"


CHI TRADUCE PER TE ONLINE?

Leggi tutto --- Postato il: 18 09 2018 16:50

COPYRIGHT E CIALTRONERIA DELLE MAJORS

Leggi tutto --- Postato il: 18 09 2018 09:34


ALTRI POST RECENTI

:: PERCHÉ "IL SEPPELLITORE DI NUTRIE"

Leggi tutto --- Postato il: 16 09 2018 22:05

FOTOBLOG - IMMAGINI DAL MONDO

Una poliziotta turca si scontra con gli attivisti per i diritti delle donne a Instanbul nella giornata contro la violenza sulle donne. (© Afp 2018/Bulent Kilic).

Una donna pakistana con un'unità antiaerea alla decima esposizione sulla difesa internazionale a Karachi. (© Afp 2018/Rizwan Tabassum).

Uno scatto durante le proteste in Francia. (© Sputnik/Irina Kalashnikova).

Migranti in fuga dai lacrimogeni davanti al muro tra Messico e Usa a Tijuana il 25 novembre. (© Reuters/Kim Kyung-Hoon).

Una donna con un falco alla prima Esibizione dei falchi da caccia a Riyadh. (© Reuters/Stringer).

Auto data alle fiamme durante la protesta degli studenti a Nantes. (© Reuters/Stephane Mahe).

Addetti depositano una bicicletta accanto alle altre biciclette di bike sharing a Hefei, in Cina. (© Reuters/Stringer).

Alina Zagitova (Russia) alla 5a tappa del Grand Prix nel pattinaggio di figura a Mosca. (© Sputnik/Alexey Filippov).

Le cheerleader dello Zenit nella partita tra lo Zenit di San Pietroburgo e Dolomiti Energia di Trento. (© Sputnik/Alexander Halperin).

Turisti sdraiati sul nuovo ponte di vetro del King Power Mahanakhon a Bangkok. (© AP Photo/Sakchai Lalit).

La protesta contro i tagli di bilancio per l'istruzione nel centro di Quito il 19 novembre 2018. (© AFP 2018/Rodrigo Buendia).

Turisti cinesi si fotografano accanto al muro di confine a Tijuana, in Messico. (© Reuters/Carlos Garcia Rawlins).

Polizia antisommossa dietro le barriere di sicurezza durante il summit del G20, a Buenos Aires. (© Reuters/Agustin Marcarian).

La modella Adesuwa Aighewi fa un selfie, intervistata da Sophia, un robot umanoide creato da Hanson Robotics. (© Reuters/Andrew Kelly).

I giubbotti gialli tra i gas lacrimogeni durante gli scontri con la polizia all'Arco di Trionfo a Parigi. (© Reuters/Stephane Mahe).

Vigili del fuoco all'opera durante gli scontri della polizia con i giubbotti gialli vicino a Place de l'Etoile a Parigi. (© Reuters/Stephane Mahe).

Un bambino gioca nella fontana musicale presso la Plaza 22 de Agosto a Managua. (© Reuters/Oswaldo Rivas).

Tassisti accanto ai loro taxi durante una protesta, fuori dal Parlamento ad Amman. (© Reuters/Muhammad Hamed).

Una studentessa fa esplodere bolle di sapone a un poliziotto durante la marcia per maggiori risorse per l'istruzione pubblica, a Bogotà. (© Reuters/Carlos Julio Martinez).

Lo Shanghai Ballet interpreta Swan Lake al Bode Museum per promuovere la premiere dello spettacolo di danza a Berlino. (© Reuters/Fabrizio Bensch).

Ultra-ortodossi israeliani bloccano la strada per protesta contro la detenzione di un membro che rifiuta di prestare il servizio militare. (© Reuters/Ronen Zvulun).

Gli archeologi rimuovono la copertura di un sarcofago intatto nella tomba TT33 a Luxor. (© Reuters/Mohamed Abd El Ghany).

Attiviste per i diritti delle donne in Piazza Taksim per protestare contro la violenza di genere a Istanbul. (© Reuters/Huseyin Aldemir).

Una madre con la figlia tra le foglie cadute, ammucchiate a forma di cuore, a Pechino. (© Reuters/Jason Lee).

I pensionati gridano slogan in una manifestazione contro i tagli delle pensioni ad Atene. (© Reuters/Costas Baltas).

Una donna con il cane nella neve a Manhattan. (© Reuters/Mike Segar).

Concorrenti a Miss Earth 2018 a Pasay City, nelle Filippine, il 3 novembre 2018. (© Xinhua/Zou Zheng).

La China Disabled People's Performing Art Troupe nella danza "Bodhisattva da mille mani" nello spettacolo "My Dream" in Canada (© Xinhua/Zou Zheng).

La China Disabled People's Performing Art Troupe nella danza "Bodhisattva da mille mani" nello spettacolo "My Dream" in Canada (© Xinhua/Zou Zheng).

La China Disabled People's Performing Art Troupe nella danza "Bodhisattva da mille mani" nello spettacolo "My Dream" in Canada (© Xinhua/Zou Zheng).

Durante un evento Zombie Walk nel centro di Kiev prima delle celebrazioni di Halloween il 31 ottobre. (© AFP 2018/Anatolij Stepanov).

Lola con i suoi due cani Wolfie e Bear alla sfilata annuale della Haute Dog Halloween a Long Beach, in California. (© AFP 2018/Mark Ralston).

Shanina Shaik e Kate Grigorieva nel backstage della sfilata di Victoria's Secret a Londra, il 2 dicembre 2014. (© AP Photo/Joel Ryan/Invision).

Lily Aldridge posa per fotografi e stilisti a New York, il 3 novembre 2010. (© AP Photo/Seth Wenig).

Modelle nel backstage al Victoria Secret Fashion Show 2015 alla Lexington Armory il 10 novembre 2015, a New York. (© AP Photo/Invision/Charles Sykes).

La modella Karlie Kloss prima del Victoria's Secret Fashion Show, tenutosi il 6 novembre 2013 a New York. (© AP Photo/Invision/Charles Sykes).

La modella Bella Hadid parla con una donna nel backstage della sfilata di Victoria's Secret alla Mercedes-Benz Arena di Shanghai. (© AP Photo/Andy Wong).

Il Castello di Miramare a Trieste alla festa di tutti i Santi si è popolato di animali fantastici e molto altro (© Il Piccolo/Massimo Silvano).

Il Castello di Miramare a Trieste alla festa di tutti i Santi si è popolato di animali fantastici e molto altro (© Il Piccolo/Massimo Silvano).

Il Castello di Miramare a Trieste alla festa di tutti i Santi si è popolato di animali fantastici e molto altro (© Il Piccolo/Massimo Silvano).

In posa per una fotografia durante le celebrazioni di Halloween a La Paz, in Bolivia. (© Reuters/David Mercado).

Dolcetto o scherzetto dei bambini durante la sfilata di Charlestown a Boston, nel Massachusetts. (© Reuters/Brian Snyder).

Una donna irachena vestita da zombie celebra Halloween a Sulaimaniya, in Iraq. (© Reuters/Ako Rasheed).

Costumi di Halloween lungo Santa Monica Boulevard di Los Angeles il 21 ottobre 2016. (© AFP 2018/Mark Ralston).

Partecipanti al Carnevale di Halloween di West Hollywood il 31 ottobre 2007. (© AFP 2018/Gabriel Bouys).

La sfilata delle Cowgirls lungo Duval Street di Key West, alla BellSouth Fantasy Fest Parade il 28 ottobre 2000. (© AFP 2018/Andy Newman).

Partecipanti alla sfilata annuale di Halloween a New York. (© Sputnik/Anton Unitsin).

Nel cielo sopra Bowie, Maryland, il 28 ottobre 1966: Marleen Luckman, 17 anni, nella parte di una strega a cavallo di una scopa. (© AP Photo/William A. Smith).

Il voto di una donna che indossa una maglietta del candidato presidenziale Fernando Haddad, sconfitto, a San Paolo. (© Reuters/Amanda Perobelli).

Brasiliani vanno a votare a Catalao, una comunità di case galleggianti, nello stato di Amazonas. (© Reuters/Bruno Kelly).

Sostenitrici di Fernando Haddad si baciano in un atto di protesta contro i sostenitori di Jair Bolsonaro a Rio de Janeiro. (© Reuters/Sergio Moraes).

La reazione di sostenitrici di Fernando Haddad alla sconfitta nelle presidenziali brasiliane. (© Reuters/Amanda Perobelli).

Bolsonaro vince la presidenza del Brasile, la reazione dei sostenitori. (© Reuters/Pilar Olivares).

Il 27 agosto si è tenuto a Londra il Notting Hill Carnival. Una partecipante all'evento. (© Reuters/Henry Nicholls).

Il principe Harry e Meghan, duchessa del Sussex, arrivano all'aeroporto di Fua'amotu a Tonga. (© Reuters/Phil Noble).

Ballerine si esibiscono ad un evento promozionale di una fabbrica di gelati presso il Moscow International Business Center. (© Reuters/Shamil Zhumatov).

Partecipanti al concorso di bellezza Miss Earth 2018, l'11 ottobre 2018 a Manila. (© AP Photo/Bullit Marquez).

Modelle indossano creazioni della collezione Amir Slama alla settimana della moda a San Paolo, in Brasile, martedì 23 ottobre 2018. (© AP Photo/Andre Penner).

Il festival annuale di Gandrung Sewu a Banyuwangi sulla punta orientale di Giava. (© AFP 2018/Juni Kriswanto).

Una manifestante alla protesta pro riduzione dell'impatto ambientale della plastica, di fronte al Parlamento europeo a Strasburgo. (© Reuters/Vincent Kessler).

La nave "Burya" prima del varo nello stabilimento di costruzione navale di Leningrado "Pella". (© Sputnik/Alexander Galperin).

Modelle presentano creazioni di Amir Slama durante la settimana della moda a San Paolo, in Brasile. (© AFP 2018/Nelson Almeida).

In Messico ci si prepara a celebrare il Giorno dei Morti, nella foto La Catrina, personaggio creato dal vignettista Jose Guadalupe Posada. (© AFP 2018/Rodrigo Arangua).

Una visione generale del ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao, foto scattata da una piscina sul tetto prima della cerimonia di apertura. (© Reuters / Aly Song).

La polizia antisommossa croata impedisce ai migranti di passare il confine di Maljevac tra Bosnia e Croazia. (© Reuters / Marko Djurica).

Una modella presenta una creazione del marchio AIMER a una sfilata di moda a Pechino, il 21 ottobre 2018. (© Xinhua / Cai Yang).

Modelle presentano creazioni del marchio AIMER a una sfilata di moda a Pechino, il 21 ottobre 2018. (© Xinhua / Cai Yang).

Una donna alla mostra "Picasso Metamorfosi" al Palazzo Reale di Milano, il 24 ottobre 2018. (© Xinhua / Cheng Tingting).

Una donna scatta una foto alla prima mostra di scambio d'arte afro-cinese "Belt and Road" a Pechino, il 24 ottobre 2018. (© Xinhua / Chen Yehua).

Una donna visita la prima mostra di scambio d'arte afro-cinese "Belt and Road" a Pechino, il 24 ottobre 2018. (© Xinhua / Chen Yehua).

Modelle presentano creazioni della collezione Patricia Viera durante la settimana della moda di San Paolo. (© Reuters/Paulo Whitaker).

Una donna esce da un taxi durante l'ora di punta nel centro di Damasco. (© Reuters/Marko Djurica).

Surfisti al tramonto sulla spiaggia di Arpoador a Rio de Janeiro. (© Reuters/Sergio Moraes).

Un ragazzo fa volare un aquilone con gli amici lungo il letto asciutto del fiume Lyari a Karachi, in Pakistan. (© Reuters/Akhtar Soomro).

Una donna afgana al seggio per votare, Kabul, 21 ottobre 2018. (© Reuters/Mohammad Ismail).

Una donna afgana studia la scheda elettorale per decidere il voto in un seggio a Kabul, il 21 ottobre 2018. (© Reuters/Omar Sobhani).

Vescovi in Vaticano alla messa per la canonizzazione di Paolo VI e di mons. Oscar Romero. (© Reuters/Alessandro Bianchi).

Cheerleaders al match di Eurocup tra B.C. Unics (Kazan, Russia) e B.C. "Torino" (© Sputnik/Maxim Bogodvid).

Una donna afgana cammina con un bambino nella città vecchia di Herat (© Reuters/Mohammad Ismail).

Una cheerleader dei Dallas Cowboys durante una partita di football contro gli Jacksonville Jaguars ad Arlington, Texas (© AP Photo/Ron Jenkins).

Campionato brasiliano di calcio: Botafogo - Sao Paulo, allo Stadio Nilton Santos di Rio de Janeiro, 30 settembre 2018. (© Reuters/Sergio Moraes).

Un momento della protesta contro Bolsonaro, a Rio de Janeiro il 29 settembre 2018. (© AP Photo/Silvia Izquierdo).

Miriam Carranza al concorso di Miss Colombia a Medellin, il 30 settembre 2018. (© AFP 2018/Joaquin Sarmiento).

Una partecipante all'esposizione IgroMir 2018 e al Comic Con Russia 2018, a Mosca. (© Sputnik/Eugene Odinokov).

Assistenti di volo all'aeroporto Sheremetyevo di Mosca alla cerimonia di consegna del 50° Sukhoi Superjet 100 ad Aeroflot. (© Sputnik/Vitaly Belousov).

Una migrante col suo bambino sulle spalle al suo arrivo nel porto di Malaga il 23 settembre 2018. (© AFP 2018/Jorge Guerrero).

Una donna passa accanto ai murales dell'artista di strada inglese My Dog Sighs, a Roma, quartiere Trastevere, il 24 settembre 2018. (© AP Photo/Alessandra Tarantino).

Donne camminano sulle sponde fangose del Gange dopo il bagno, ad Allahabad, il 25 settembre 2018. (© Reuters/Jitendra Prakash).

Creazioni di Etam della collezione Prêt-à-Porter Primavera-Estate 2019 a Parigi, il 25 settembre 2018. (© AFP 2018/Alain Jocard).

Un blocco di edilizia pubblica a Singapore, 23 settembre 2018. (© Reuters/Thomas White).

Il vulcano di Anak Krakatau, Indonesia, da un elicottero, il 22 settembre 2018. (© Reuters/Kim Kyung-Hoon).

      

Vedi anche:

Altri blog fotografici:

     

Dacci oggi il nostro video quotidiano

La manifestazione della Lega e Matteo Salvini in piazza del Popolo a Roma (08.12.2018)



Ridere per non piangere

Flavio Oreglio - Poesie Catartiche

Annotazioni quasi quotidiane di varia umanità

:: Si è visto dai media nostrani, oggi, anche se con importanti eccezioni, compiere una sorta di pompieraggio sulle proteste popolari in Francia. Secondo lo scrittore e giornalista francese Gilbert Mercier, intervistato da Sputnik, invece, non ci sono segnali che l'azione del movimento Gilets Jaunes si stia smorzando, ma anzi si sta ampliando, coinvolgendo altri settori della società francese. Secondo Mercier, la mobilitazione di 89.000 poliziotti e gendarmi in tutta la Francia va vista come una tendenza governativa ad aumentare la repressione delle proteste, in quanto la strategia di Macron non sarebbe quella di scendere a compromessi con i Gilets Jaunes, ma di reprimere la parte radicale del movimento. Da evidenziare, ma i media per lo più si dimenticano di sottolinearlo, come Macron stia ricorrendo all'uso estensivo di gas lagrimogeni e cannoni a pallini flash, non come ai tempi del generale de Gaulle contro studenti neo-marxisti in gran parte figli e figlie della borghesia benestante, ma contro cittadini che sono per lo più lavoratori della classe operaia e poveri pensionati che lottano, dice Mercier, per il pane e burro e per essere in grado di tenere un tetto sopra le loro teste. Allo stesso tempo non si pone l'accento sul fatto che i ferocemente apartitici Gilet Jaunes siano comunque un movimento anticapitalista: simboli di ricchezza, osserva Mercier, come i negozi di lusso che non possono permettersi o le banche, sono stati i primi obiettivi, ma i media francesi li chiamano les casseurs come se fossero teppisti di strada, senza motivazioni politiche. Già all'inizio della prossima settimana il 50% dei camionisti francesi inizieranno uno sciopero a oltranza e anche gli agricoltori si uniranno alla protesta. Ed il movimento, che nel giro di un mese ha già alterato la società francese e il panorama politico interno, comincia a diffondersi anche fuori dalla Francia verso il Belgio, i Paesi Bassi, la Germania. Dalla sua l'essere un movimento inclusivo popolare senza idee razziste e di esclusione. L'analogia di Mercier con i Sans-Culottes del 1789 alla fine sarà vincente? Solo i Gilets Jaunes possono dare la risposta.
-- 9 Dicembre 2018

:: Evidentemente, stante la notizia di gossip, alla fine qualche parlamentare ha tratto le giuste conclusioni. Che ci sto a fare qui, anche se ben retribuito, ad alzare la mano o a premere un pulsante a comando per far passare decisioni prese altrove? Una vera noia, si deve esser detto, quando il tempo lo si può far passare in altro modo, con maggior soddisfazione. E così dopo la presenza di droga denunciata qualche anno fa, eccoti il sesso nei bagni della Camera, come ha raccontato la giornalista del Giornale Romana Liuzzo, nella sua rubrica di gossip, fatto per di più documentato dalla fotocamera di un cellulare. Un caso, quello svelato, poi esploso con alcuni articoli pubblicati da Il Tempo, quotidiano diretto da Franco Bechis. Così, come si scrive, dopo il severo Palmiro Togliatti e la giovane avvenente novizia Nilde Jotti, dopo gli amori tra i big e peones renziani quando al governo c'era Matteo il toscanaccio, ecco le storie che coinvolgono le pentastellate, nonostante il tuonare della vicepresidente Edera Spadoni contro l'aria frizzante evidenziata sulla carta stampata: "Questo non è giornalismo, ma sessismo. Noi donne del Movimento 5 Stelle non siamo esuberanti e io mi sento offesa". Gli uomini coinvolti, invece, sarebbero un leghista ed un azzurro. Non si fanno nomi, tutti tengono famiglia. Ma quello che sconcerta è il fatto, come dicono i giornali, che nei corridoi del Transatlantico non si parli d'altro, parlamentari, giornalisti, funzionari, commessi. Roberto Fico, il presidente della Camera, in risposta alla Spadoni, era sbottato con un "Io non sopporto gossip sessisti qui dentro". Però, a pensarci, finalmente alla Camera si parla di qualcosa di concreto.
-- 9 Dicembre 2018

:: L'Aquarius, la carretta ex nave oceanografica, che batteva bandiera panamense fino al settembre scorso, quando le autorità panamensi su richiesta italiana l'hanno esclusa dal proprio registro navale, noleggiata nel febbraio 2016 da SOS Méditerranée e Medici senza frontiere, per pattugliare le acque intorno a Lampedusa e vicino la costa libica per operazioni di ricerca e soccorso, ovvero per favorire il trasbordo in Europa di migranti in difficoltà, sospende l'attività. Il motivo espresso in un comunicato delle due organizzazioni, che trasuda toni che piacciono molto alle sinistre nostrane, sarebbe il fatto che "negli ultimi due mesi, con persone disperate che continuano a fuggire in mare lungo la rotta migratoria più letale al mondo [sic!] la nave Aquarius è rimasta bloccata in porto, impossibilitata a portare aventi la propria azione umanitaria salvavita [sic!]". Sembra cinismo l'evidenziare, il sottolineare certi toni, ma non lo è quando si legge che la causa dello stop "è il risultato della prolungata campagna avviata dal governo italiano e supportata da altri stati europei, per delegittimare, diffamare e ostacolare [sic!] le organizzazioni umanitarie impegnate a soccorrere persone vulnerabili nel Mediterraneo". Campagna che sta "minando [sic!] il diritto internazionale e i principi umanitari". Naturalmente non si dice che il 20 novembre scorso la Procura di Catania ha disposto il sequestro preventivo della nave nel porto di Marsiglia e di 460 mila euro con l'accusa di smaltimento illecito di 24 tonnellate di rifiuti inquinanti e pericolosi, indumenti contaminati e scarti alimentari, e che sta indagando su membri dell'organizzazione. Una condotta, tale smaltimento, lo si lasci dire, non certo irreprensibile da parte di medici.
-- 7 Dicembre 2018

:: Finalmente! I media cominciano a raccontare che la Francia di Macron non è l'eden, ma un paese che annaspa e che la sua grandeur, il suo millantato primato, ormai è solo spazzatura. Un paese socialmente molto più conciato dell'Italia. Gli avvenimenti degli ultimi mesi mostrano però che i francesi quando scendono in piazza, dai tempi della rivoluzione, fanno sul serio. Tanto da far evocare ad una fonte dell'Eliseo, citata da Le Figaro, un tentativo di golpe: "Ci sono forze eversive che stanno tentando di organizzare un colpo di stato". L'idea, l'ipotesi, è dei servizi segreti, servono a questo in Francia come altrove. Per la mentalità dei governanti ferma a Maria Antonietta - ricordate: S'ils n'ont plus de pain, qu'ils mangent de la brioche - una protesta così contro il caro benzina e contro la perdita del potere d'acquisto, non giustifica una rivolta tanto violenta per le strade delle città, e dunque? Ma la spiegazione è davvero semplice: "Gli estremisti che non sono riusciti ad imporre i loro leader alle scorse presidenziali cercano la rivincita. Vogliono far saltare il sistema", la convinzione di tutti i tutori dell'ordine espressa da un sindacalista della polizia. Nelle manifestazioni di domani si aspettano morti e feriti. E si esaspera l'attesa con notizie allarmanti: presenza di armi fra cui un fucile d'assalto, arma da guerra, negli scontri sugli Champs-Élysées, minacce di morte fatte arrivare a prefetti e sindaci vicini a Macron, un'atmosfera insostenibile se anche Jean-Alexandre Trogneux ha ricevuto minacce, un nipote di Brigitte Macron che gestisce un negozio ad Amiens. Si pensa ai blindati attorno ai siti sensibili. Ma si pensa anche al day after: se ci saranno incidenti gravi, Macron potrebbe sostituire il primo ministro Edouard-Philippe. Per sostituirlo, dicono i giornali, con un militare, l'ex capo di Stato maggiore dell'Esercito Pierre de Villiers, un generale che ha combattuto nel Kosovo e in Afghanistan. Ah, già il golpe: se non è colpo di stato questo!
-- 7 Dicembre 2018

:: Naturalmente la colpa è di Trump, scrive infatti Quotidiano.net: "L'allarme è arrivato poco dopo che il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, aveva twittato ancora contro l'emittente il suo classico ritornello: Fake news - The enemy of the people!". Ma il fatto? Un uomo con un accento del sud (anche negli Stati Uniti ci sono i terroni) ha telefonato alla Cnn dicendo di aver piazzato cinque bombe all'interno del Times Warner Building costringendo l'emittente, evacuato il palazzo, a trasmettere per circa un'ora solo programmi registrati. Nulla di vero, una fake contro le fake, insomma. Un articolo comunque utile: abbiamo appreso se non altro che Columbus Circle, dove sorge il Times Warner Building, zona vicino al Central Park, è luogo pieno di negozi di marca e di alimentari biologici.
-- 7 Dicembre 2018

>> Note meno recenti


SEZIONI DEL SITO

HOMEPAGE | Blog | Edizioni curate | Fotografia: Gallerie -- Libri | Poesia: Libri -- Testi online | Puzzle e Altro | Racconti: Libri | Ritagli e Lettere | Rivista Keraunia | Traduzioni | Saggi | Scacchi
Sul pezzo | Video Clip | Visual Art: Gallerie -- Libri -- Video | Preferenze: Musica & Altro



Il sito non utilizza cookie, però add-on di terze parti presenti su alcune pagine potrebbero farne uso.
Se prosegui la navigazione del sito acconsenti l'uso di eventuali cookie di terze parti.

Pagine visitate: 3074502

© Sergio Fumich 1987-2018