Sergio Fumich è nato a Trieste nel 1947. Ha svolto attività pubblicistica dal 1978 al 1995 come collaboratore del quotidiano di Lodi Il Cittadino. È stato direttore responsabile di alcuni fogli locali e della rivista di poesia Keraunia. Ha pubblicato libri di poesia e di racconti, libri di fotografia e grafica, libri ed opuscoli divulgativi.

Identificativo SBN: IT\ICCU\CFIV\106311
ISNI: 0000 0000 3584 7165



IL SEPPELLITORE DI NUTRIE

Blog di Sergio Fumich


"La giusta comprensione di una cosa e la incom­pren­sione della stessa cosa non si escludono."

(Franz Kafka - Il processo)


SEZIONI DEL SITO

HOMEPAGE | Blog | Edizioni curate | Fotografia: Gallerie -- Libri | Poesia: Libri -- Testi online | Puzzle e Altro | Racconti: Libri | Ritagli e Lettere | Rivista Keraunia | Traduzioni | Saggi | Scacchi
Sul pezzo | Video Clip | Visual Art: Gallerie -- Libri -- Video | Preferenze: MusicaFilm & Altro


Vedi anche:

Dacci oggi il nostro video quotidiano

I burattini europei, lo scontro su Bankitalia e l'asse di Netanyahu (15.02.2019).
& Altri video

Playlist precedenti

Video stupefacenti contro la droga della disinformazione

Incredibile! Ecco quanto la Lombardia versa ogni anno allo Stato
& Altri video

Playlist precedenti

Ridere per non piangere

I francesi - Enrico Brignano

Playlist precedenti




:: PDF Viewer
Altri tools possono essere utilizzati dalla pagina Web Tools & Utilities


Sottofondo musicale

Annotazioni quasi quotidiane di varia umanità

:: Non riflettere attentamente sui numeri non aiuta in genere a farsi una corretta opinione su molte questioni. Oggi, ad esempio, era il quattordicesimo sabato che i gilet gialli francesi scendevano per le vie di Parigi e di altre città a protestare contro Macron e la sua politica economica. 14 sabati. 14 sabati che significano 14 settimane di protesta, 98 giorni, un tempo corrispondente a più di un quarto di anno. Macron è contestato senza interruzione da più di tre mesi, una stagione. E rimane là al suo posto all'Eliseo. Immarcescibile. La cosa curiosa è che definisce Maduro un dittatore.
-- 16 Febbraio 2019

:: Riprendo così come è il lancio Ansa, senza commenti, non occorrono. "Nessun colpevole per la strage di Domenikon, in Grecia, dove durante la seconda Guerra mondiale, il 16 febbraio 1943, almeno 140 civili greci furono uccisi dai militari italiani. L'archiviazione, disposta dal gip militare di Roma Elisabetta Tizzani nei mesi scorsi, si è appresa solo ora. La lunga indagine, avviata dall'allora procuratore militare di Roma Marco De Paolis, si è conclusa con una richiesta di archiviazione per 9 degli 11 indagati, perché morti, e per gli altri due perché non è stato possibile identificarli compiutamente."
-- 15 Febbraio 2019

:: Citazioni. Claudio Borghi: "Penso che questa opportunità sia l'ultima. Se a seguito di queste elezioni ci saranno i soliti mandarini guidati dalla Germania a guidare le politiche economiche, sociali e migratorie, a uso e consumo della Germania e a nostro danno, io dirò di uscirne. O riusciamo a cambiarla o dovremo uscirne". Per Borghi il progetto della Ue è "fallimentare e tossico per l'Italia. Se l'ambiente rimane tossico, io dirò andiamone fuori".
-- 15 Febbraio 2019

:: Cosa sarebbe Renzi senza Salvini?. Così Renzi a Lady Radio: Salvini "è uno che parla anche di cose che non conosce per fare un post. È un influencer fallito, non voleva fare il ministro, fa post su tutto, ma non conosce di cosa parla. La smetta di criticare chi vince Sanremo, di parlare del pane e Nutella". Cosa sarebbe Renzi senza Salvini? Il nulla.
-- 14 Febbraio 2019

:: Citazioni. Carlo Calenda: "Non accetto attacchi alla dignità del mio Paese, come quelli che sono piovuti dal capogruppo dell'Alde, il liberale belga Guy Verhofstadt, che ha definito Conte come burattino di Di Maio e di Salvini. Si tratta di vere e proprie offese da parte sua. E offendendo il premier si offende il Paese che il capo del governo rappresenta. L'Italia merita rispetto indipendentemente da chi pro tempore guida l'esecutivo e da chi ne fa parte".
-- 14 Febbraio 2019

:: Citazioni. Nicolas Maduro, presidente del Venezuela: "Il Venezuela trionferà contro l'aggressione criminale dell'impero statunitense. Non ci arrenderemo davanti all'imperialismo e andremo avanti nel nostro sentiero di dignità, di ribellione, di rispetto. Hanno messo lì un fantoccio per fare il lavoro del cavallo di Troia, ma non è andata come pensavano: il Venezuela è in pace". Maduro ha denunciato che l'assistenza umanitaria inviata al Venezuela dall'estero è inutile perché il paese dispone "di tutte le condizioni per un grande salto produttivo" e, comunque, quello venezuelano "non è un popolo di schiavi o di mendicanti" e "i presunti aiuti" sono solo "uno show" per giustificare un intervento militare.
-- 14 Febbraio 2019

:: Demenza senile? La sensazione è quella. Berlusconi su Rete4 insulta gli italiani: "Italiani, siete tutti fuori di testa. Come si fa a ragionare così? Svegliatevi, siete una vergogna!". Tutti rei di votare M5S o non abbastanza Forza Italia. E lui? "A me la politica ha sempre fatto schifo, anche per le presenze di chi viene votato, sono qui per senso di responsabilità". Ma quale senso di responsabilità? Quello di quando ha calato le braghe all'Europa e si è genuflesso a Monti, e non certo per il bene degli italiani? Uno zombie ormai che altro non sa fare di meglio che copiare Guy Verofhstadt ripetendo come un disco rotto "Conte è un burattino dei due viceministri". Ci sarebbe molto altro da aggiungere, ma preferisco chiudere qui, con una alzata di spalle e un poveraccio di commiserazione.
-- 13 Febbraio 2019

:: Il vergognoso caso del servo delle lobby Verhofstadt dimostra banalmente l'ovvietà che il branco europeo che pascola a Bruxelles non è abituato ad un'Italia che alza la testa.
-- 13 Febbraio 2019

:: Dall'inizio dell'anno, Matteo Salvini, innebriato dall'apparente consenso popolano, si è mostrato superficiale su alcune questioni, nel senso che il tenersene fuori gli avrebbe giovato maggiormente non allontanando un possibile sostegno tra le persone di buon senso non schierate ideologicamente. Ne elenco due: la prima riguarda l'intervento in occasione della famigerata giornata del ricordo, quando ha palesemente mostrato di non sapere di cosa stesse parlando, soprattutto con quell'equiparare alla shoah quanto avvenuto al confine orientale dopo l'8 settembre 1943 e alla fine del secondo conflitto mondiale. La seconda questione che lo mostra particolarmente impegnato a strafare, è il sostegno dato al fantoccio della CIA autoproclamatosi presidente del Venezuela. Strafare, il verbo giusto, perché l'Ansa afferma che Salvini ha chiamato l'usurpatore venezuelano, come lo ha definito il Tribunale Supremo di quel paese, durante l'incontro con la sua delegazione, per ribadirgli "la dura presa di posizione contro Maduro" e il "sostegno al percorso costituzionale [sic!]" che Guaidò come presidente del Parlamento ha messo in moto (non nella sede istituzionale ma in piazza) per arrivare alle elezioni "al più presto" (ma Guaidò ormai ha dichiarato di non aver fretta di arrivare alle elezioni: con un intervento americano ne può fare anche a meno). Salvini ha sfiorato il patetico, ponendo l'accento anche sulla necessità di "salvaguardare l'incolumità di Guaidò e della sua famiglia", come se a ciò già non provvedesse la CIA. C'è una cosa che andrebbe fatta osservare a Salvini, che sta avallando l'ingerenza esterna in questioni interne di un paese. Non venga a lamentarsi, dunque, dell'Europa per le ingerenze verso il governo gialloverde, perché se un domani l'attuale governo italiano fosse esautorato, appunto, da ingerenze esterne, non gli resterebbe che dirsi d'accordo.
-- 12 Febbraio 2019

:: Il buonsenso degli italiani che non hanno portato il cervello all'ammasso del pensiero unico globalizzante fanno davvero fatica a capire perché i media diano così tanto spazio al golpista fantoccio USA Juan Guaidò, autoproclamatosi presidente del Venezuela senza averne né il diritto di farlo né il potere di farlo. Per quanto è stata venduta l'onestà intellettuale di tanti personaggi che avevano credito di persone rette e credibili?
-- 11 Febbraio 2019

:: Della serie Lo scemo del villaggio globale. Tajani oggi, giornata del ricordo the day after, si arrampica sugli specchi giustificando le sue parole di ieri presso la cosiddetta foiba di Basovizza: "Viva l'istria italiana, viva la Dalmazia italiana, viva gli esuli italiani": "Nel corso del mio intervento di ieri ho voluto sottolineare il percorso di pace e di riconciliazione tra i popoli italiani, croati e sloveni e il loro contributo al progetto europeo. Il mio riferimento all'Istria e alla Dalmazia italiana non era in alcun modo una rivendicazione territoriale. Mi riferivo agli esuli istriani e dalmati di lingua italiana, ai loro figli e nipoti, molti dei quali presenti alla cerimonia". Già, un effetto di una giornata inventata per cancellare il vero significato del 10 febbraio 1947: la firma a Parigi del Trattato di pace da parte dell'Italia sabauda e fascista, di cui molti ancora oggi sono nostalgici anche nelle più alte istituzioni dello stato, sconfitta con il suo alleato nazista nel secondo conflitto mondiale. Il presidente della repubblica slovena Borut Pahor ha parlato di "revisionismo storico senza precedenti" nella sua lettera di protesta a Mattarella dove ha espresso "preoccupazione per le dichiarazioni inaccettabili da parte di rappresentanti di alto livello della Repubblica italiana in occasione della commemorazione delle vittime delle foibe che vogliono creare l'impressione che sia stata una pulizia etnica". E dove ha sottolineato: "Non è la prima volta che le dichiarazioni di alcuni politici italiani suscitano sdegno e preoccupazione in Slovenia, ma è preoccupante l'uso di retorica in un periodo in cui Italia e Slovenia devono difendere dalle tante sfide il progetto comune europeo". Anche il ministro degli esteri croato, Marija Pejcinovic Buric, ha condannato le parole di Tajani affermando che si tratta di un "revisionismo storico inaccettabile, soprattutto perché proviene da un alto funzionario che rappresenta il Parlamento europeo", una delle istituzioni dell'Ue, che "è stata fondata con l'intenzione che in Europa non si ripetano mai più le guerre". E ha aggiunto: "Tali dichiarazioni sono assolutamente inappropriate, soprattutto se espresse dal presidente del Parlamento europeo".
-- 11 Febbraio 2019

>> Note meno recenti

IL MEGLIO DI

InfOrmal TV - Matteo Demicheli

TUTTE LE PLAYLIST

:: Il Greg - Il Greg 2 - Il Greg 3 - Il Greg 4
:: La Verità - Maurizio Belpietro
:: InfOrmal TV - Matteo Demicheli
:: SocialTV Network
:: Lafinanzasulweb


ARTICOLI IN PREPARAZIONE

MI FACCIO UN SELFIE DUNQUE SONO

Leggi tutto --- Postato il: 11 02 2019 22:08


SE LA MASSA DIVENTA UN DISVALORE

Leggi tutto --- Postato il: 12 02 2019 00:18

FOTOBLOG - IMMAGINI DAL MONDO

Il presidente del Venezuela Nicolas Maduro: Non ci arrenderemo davanti all'imperialismo. (© Ansa / Epa)

Un uccello sul ramo di un susino a Kaili, nel sud-ovest della provincia di Guizhou in Cina (© Xinhua / Cai Xingwen)

Il presidente legittimo del Venezuela Nicolas Maduro parla ad una manifestazione a Caracas (© Sputnik / Carlos Herrera)

La protesta dei Gilet gialli continua a Parigi per il 13º sabato consecutivo (© Sputnik)

Ad Aden, un poliziotto si prepara all'esecuzione di due condannati per aver stuprato un ragazzo dodicenne. (© Reuters / Fawaz Salman)

Solidarietà al presidente Maduro contro l'interferenza USA e dei loro alleati di fronte all'ambasciata venezuelana a Roma. (© Getty Images / Stefano Montesi - Corbis)

Una donna regge un dipinto raffigurante un soldato che allatta durante la manifestazione pro-governativa a Caracas del 2 febbraio (© AP Photo / Ariana Cubillos)

Un lupo nella foresta di Chernobyl, più di 30 anni dopo l'incidente. (© AP Photo / Sergiy Gaschak)

Un pappagallo su un albero di ciliegio nel parco forestale a Nanning, nel sud della Cina. (© Xinhua / Zhou Hua)

Jerome Rodrigues divenuto un simbolo dei tentativi di Macron di repressione della protesta dei gilet gialli. (© Reuters / Philippe Wojazer)

Dimostranti ad una manifestazione dei gilet gialli a Parigi (© Sputnik / Julien Mattia)

L'interno di una libreria di recente apertura a Chongqing, in Cina (© Reuters / Stringer)

L'Accademia della Crusca sarà d'accordo?!? (Matteo Salvini su Fb).

Love story ad Aquisgrana [22.01.2019] (© Reuters / Wolfgang Rattay).

Una veduta di Mosca (© Sputnik / Maksim Blinov).

Un migrante in Messico cerca di impedire agli altri di salire su un autobus affollato in viaggio verso gli Stati Uniti (© Reuters / Alexandre Meneghini).

Manifestanti gilet gialli attaccati dalla polizia durante una manifestazione a Marsiglia (© Reuters / Jean-Paul Pelissier).

Gilet gialli aiutano una persona ferita da un cannone ad acqua durante una dimostrazione vicino all'Arco di Trionfo (© Reuters / Christian Hartmann).

Insegnanti che protestano contro il governo si scontrano con la polizia fuori dal parlamento greco (© Reuters / Alkis Konstantinidis).

Poliziotti e gilet gialli durante una manifestazione a Parigi (© Sputnik / Julien Mattia).

Il pilota Gerard de Rooy di Petronas e il co-pilota Darek Rodewald al Perù Dakar Rally (© Reuters / Carlos Jasso).

Una coppia tra i 2019 pupazzi di neve sul fiume Songhua, parte del festival del ghiaccio ad Harbin, Cina. (© Reuters / Tyrone Siu).

Manifestanti protestano contro il governo nel centro di Belgrado. (© Reuters / Marko Djurica).

Il presidente cinese Xi Jinping tiene il discorso di Capodanno a Pechino. (© Xinhua / Ju Peng).

Un uomo tira un carro con barili a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo. (© Reuters / Baz Ratner).

Donald Trump e la First Lady Melania partecipano alle telefonate del NORAD Santa tracker dalla Casa Bianca. (© Reuters / Jonathan Ernst).

Manifestanti si scontrano con la polizia durante la protesta contro la riunione del governo spagnolo a Barcellona. (© Reuters / Albert Gea).

Alesya Semerenko, la vincitrice del concorso di bellezza Miss Mosca 2018 (© Sputnik / Anton Denisov).

Visitatori nell'area del gigante dell'e-commerce Jingdong all'esposizione digitale della Cina a Fuzhou. (© Xinhua / Song Weiwei).

I Gilet Gialli scendono lungo la collina di Montmartre a Parigi, nuovo luogo di raccolta. (© Afp).

L'albero di 100 anni, altezza 27 metri e diametro 60 cm, destinato alla piazza del Cremlino di Mosca. (© Sputnik/Maxim Blinov).

Rientrata la capsula Soyuz MS-09, con i membri dell'equipaggio della International Space Station. (© Reuters/Shamil Zhumatov).

Un uomo accanto a un'installazione raffigurante il 2019 nella Piazza Rossa di Mosca. (© Reuters/Maxim Shemetov).

Flashmob shock a Barcellona. Attivisti di AnimaNaturalis nudi e insanguinati raffigurano mucchi di animali uccisi per l'industria del lusso. (© Reuters/Albert Gea).

Un blindato della polizia francese e la sua parodia dei Gilet gialli. (© Afp).

Un agente antisommossa spruzza gas lacrimogeno in faccia ad una donna a Bruxelles durante una protesta dei gilet gialli. (© Reuters/Yves Herman).

Le forze dell'ordine durante una manifestazione di protesta dei gilet gialli all'Arc de Triomphe a Parigi. (© Sputnik/Irina Kalashnikova).

Juncker sul balcone di Palazzo Chigi, parodia della foto originale con Di Maio, spopola sul web. (© Quotidiano.net).

La polizia ungherese durante una protesta contro la nuova legge sul lavoro di fronte al Parlamento a Budapest. (© Reuters/Bernadett Szabo).

La cerimonia commemorativa dell'81º anniversario del massacro di Nanjing del 1937 nel National Memorial Day a Nanjing. (© Reuters/Stringer).

Il cosmonauta russo Oleg Kononenko in una passeggiata spaziale fuori dalla stazione spaziale internazionale. (© Reuters/NasaTv).

La polizia nel centro di Strasburgo dopo l'attentato al mercatino di Natale. (© Ansa).

Una poliziotta turca si scontra con gli attivisti per i diritti delle donne a Instanbul nella giornata contro la violenza sulle donne. (© Afp 2018/Bulent Kilic).

Una donna pakistana con un'unità antiaerea alla decima esposizione sulla difesa internazionale a Karachi. (© Afp 2018/Rizwan Tabassum).

Uno scatto durante le proteste in Francia. (© Sputnik/Irina Kalashnikova).

Migranti in fuga dai lacrimogeni davanti al muro tra Messico e Usa a Tijuana il 25 novembre. (© Reuters/Kim Kyung-Hoon).

Una donna con un falco alla prima Esibizione dei falchi da caccia a Riyadh. (© Reuters/Stringer).

Auto data alle fiamme durante la protesta degli studenti a Nantes. (© Reuters/Stephane Mahe).

Addetti depositano una bicicletta accanto alle altre biciclette di bike sharing a Hefei, in Cina. (© Reuters/Stringer).

Alina Zagitova (Russia) alla 5a tappa del Grand Prix nel pattinaggio di figura a Mosca. (© Sputnik/Alexey Filippov).

Le cheerleader dello Zenit nella partita tra lo Zenit di San Pietroburgo e Dolomiti Energia di Trento. (© Sputnik/Alexander Halperin).

Turisti sdraiati sul nuovo ponte di vetro del King Power Mahanakhon a Bangkok. (© AP Photo/Sakchai Lalit).

La protesta contro i tagli di bilancio per l'istruzione nel centro di Quito il 19 novembre 2018. (© AFP 2018/Rodrigo Buendia).

Turisti cinesi si fotografano accanto al muro di confine a Tijuana, in Messico. (© Reuters/Carlos Garcia Rawlins).

Polizia antisommossa dietro le barriere di sicurezza durante il summit del G20, a Buenos Aires. (© Reuters/Agustin Marcarian).

La modella Adesuwa Aighewi fa un selfie, intervistata da Sophia, un robot umanoide creato da Hanson Robotics. (© Reuters/Andrew Kelly).

I giubbotti gialli tra i gas lacrimogeni durante gli scontri con la polizia all'Arco di Trionfo a Parigi. (© Reuters/Stephane Mahe).

Vigili del fuoco all'opera durante gli scontri della polizia con i giubbotti gialli vicino a Place de l'Etoile a Parigi. (© Reuters/Stephane Mahe).

Un bambino gioca nella fontana musicale presso la Plaza 22 de Agosto a Managua. (© Reuters/Oswaldo Rivas).

Tassisti accanto ai loro taxi durante una protesta, fuori dal Parlamento ad Amman. (© Reuters/Muhammad Hamed).

Una studentessa fa esplodere bolle di sapone a un poliziotto durante la marcia per più risorse per l'istruzione pubblica, a Bogotà. (© Reuters/Carlos Julio Martinez).

Lo Shanghai Ballet interpreta Swan Lake al Bode Museum per promuovere la premiere dello spettacolo di danza a Berlino. (© Reuters/Fabrizio Bensch).

Ultra-ortodossi israeliani bloccano la strada per protesta contro la detenzione di un membro che rifiuta di prestare il servizio militare. (© Reuters/Ronen Zvulun).

Gli archeologi rimuovono la copertura di un sarcofago intatto nella tomba TT33 a Luxor. (© Reuters/Mohamed Abd El Ghany).

Attiviste per i diritti delle donne in Piazza Taksim per protestare contro la violenza di genere a Istanbul. (© Reuters/Huseyin Aldemir).

Una madre con la figlia tra le foglie cadute, ammucchiate a forma di cuore, a Pechino. (© Reuters/Jason Lee).

I pensionati gridano slogan in una manifestazione contro i tagli delle pensioni ad Atene. (© Reuters/Costas Baltas).

Una donna con il cane nella neve a Manhattan. (© Reuters/Mike Segar).

Concorrenti a Miss Earth 2018 a Pasay City, nelle Filippine, il 3 novembre 2018. (© Xinhua/Zou Zheng).

La China Disabled People's Performing Art Troupe nella danza "Bodhisattva da mille mani" nello spettacolo "My Dream" in Canada (© Xinhua/Zou Zheng).

La China Disabled People's Performing Art Troupe nella danza "Bodhisattva da mille mani" nello spettacolo "My Dream" in Canada (© Xinhua/Zou Zheng).

La China Disabled People's Performing Art Troupe nella danza "Bodhisattva da mille mani" nello spettacolo "My Dream" in Canada (© Xinhua/Zou Zheng).

Durante un evento Zombie Walk nel centro di Kiev prima delle celebrazioni di Halloween il 31 ottobre. (© AFP 2018/Anatolij Stepanov).

Lola con i suoi due cani Wolfie e Bear alla sfilata annuale della Haute Dog Halloween a Long Beach, in California. (© AFP 2018/Mark Ralston).

Shanina Shaik e Kate Grigorieva nel backstage della sfilata di Victoria's Secret a Londra, il 2 dicembre 2014. (© AP Photo/Joel Ryan/Invision).

Lily Aldridge posa per fotografi e stilisti a New York, il 3 novembre 2010. (© AP Photo/Seth Wenig).

Modelle nel backstage al Victoria Secret Fashion Show 2015 alla Lexington Armory il 10 novembre 2015, a New York. (© AP Photo/Invision/Charles Sykes).

La modella Karlie Kloss prima del Victoria's Secret Fashion Show, tenutosi il 6 novembre 2013 a New York. (© AP Photo/Invision/Charles Sykes).

La modella Bella Hadid parla con una donna nel backstage della sfilata di Victoria's Secret alla Mercedes-Benz Arena di Shanghai. (© AP Photo/Andy Wong).

Il Castello di Miramare a Trieste alla festa di tutti i Santi si è popolato di animali fantastici e molto altro (© Il Piccolo/Massimo Silvano).

Il Castello di Miramare a Trieste alla festa di tutti i Santi si è popolato di animali fantastici e molto altro (© Il Piccolo/Massimo Silvano).

Il Castello di Miramare a Trieste alla festa di tutti i Santi si è popolato di animali fantastici e molto altro (© Il Piccolo/Massimo Silvano).

In posa per una fotografia durante le celebrazioni di Halloween a La Paz, in Bolivia. (© Reuters/David Mercado).

Dolcetto o scherzetto dei bambini durante la sfilata di Charlestown a Boston, nel Massachusetts. (© Reuters/Brian Snyder).

Una donna irachena vestita da zombie celebra Halloween a Sulaimaniya, in Iraq. (© Reuters/Ako Rasheed).

Costumi di Halloween lungo Santa Monica Boulevard di Los Angeles il 21 ottobre 2016. (© AFP 2018/Mark Ralston).

Partecipanti al Carnevale di Halloween di West Hollywood il 31 ottobre 2007. (© AFP 2018/Gabriel Bouys).

La sfilata delle Cowgirls lungo Duval Street di Key West, alla BellSouth Fantasy Fest Parade il 28 ottobre 2000. (© AFP 2018/Andy Newman).

Partecipanti alla sfilata annuale di Halloween a New York. (© Sputnik/Anton Unitsin).

Nel cielo sopra Bowie, Maryland, il 28 ottobre 1966: Marleen Luckman, 17 anni, nella parte di una strega a cavallo di una scopa. (© AP Photo/William A. Smith).

Il voto di una donna che indossa una maglietta del candidato presidenziale Fernando Haddad, sconfitto, a San Paolo. (© Reuters/Amanda Perobelli).

Brasiliani vanno a votare a Catalao, una comunità di case galleggianti, nello stato di Amazonas. (© Reuters/Bruno Kelly).

Sostenitrici di Fernando Haddad si baciano in un atto di protesta contro i sostenitori di Jair Bolsonaro a Rio de Janeiro. (© Reuters/Sergio Moraes).

La reazione di sostenitrici di Fernando Haddad alla sconfitta nelle presidenziali brasiliane. (© Reuters/Amanda Perobelli).

Bolsonaro vince la presidenza del Brasile, la reazione dei sostenitori. (© Reuters/Pilar Olivares).

Il 27 agosto si è tenuto a Londra il Notting Hill Carnival. Una partecipante all'evento. (© Reuters/Henry Nicholls).

Il principe Harry e Meghan, duchessa del Sussex, arrivano all'aeroporto di Fua'amotu a Tonga. (© Reuters/Phil Noble).

Ballerine si esibiscono ad un evento promozionale di una fabbrica di gelati presso il Moscow International Business Center. (© Reuters/Shamil Zhumatov).

Partecipanti al concorso di bellezza Miss Earth 2018, l'11 ottobre 2018 a Manila. (© AP Photo/Bullit Marquez).

Modelle indossano creazioni della collezione Amir Slama alla settimana della moda a San Paolo, in Brasile, martedì 23 ottobre 2018. (© AP Photo/Andre Penner).

Il festival annuale di Gandrung Sewu a Banyuwangi sulla punta orientale di Giava. (© AFP 2018/Juni Kriswanto).

Una manifestante alla protesta pro riduzione dell'impatto ambientale della plastica, di fronte al Parlamento europeo a Strasburgo. (© Reuters/Vincent Kessler).

La nave "Burya" prima del varo nello stabilimento di costruzione navale di Leningrado "Pella". (© Sputnik/Alexander Galperin).

Modelle presentano creazioni di Amir Slama durante la settimana della moda a San Paolo, in Brasile. (© AFP 2018/Nelson Almeida).

Il Messico si prepara a celebrare il Giorno dei Morti, nella foto La Catrina, personaggio creato dal vignettista Jose Guadalupe Posada. (© AFP/Rodrigo Arangua).

Una visione generale del ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao, foto scattata da una piscina sul tetto prima della cerimonia di apertura. (© Reuters / Aly Song).

La polizia antisommossa croata impedisce ai migranti di passare il confine di Maljevac tra Bosnia e Croazia. (© Reuters / Marko Djurica).

Una modella presenta una creazione del marchio AIMER a una sfilata di moda a Pechino, il 21 ottobre 2018. (© Xinhua / Cai Yang).

Modelle presentano creazioni del marchio AIMER a una sfilata di moda a Pechino, il 21 ottobre 2018. (© Xinhua / Cai Yang).

Una donna alla mostra "Picasso Metamorfosi" al Palazzo Reale di Milano, il 24 ottobre 2018. (© Xinhua / Cheng Tingting).

Una donna scatta una foto alla prima mostra di scambio d'arte afro-cinese "Belt and Road" a Pechino, il 24 ottobre 2018. (© Xinhua / Chen Yehua).

Una donna visita la prima mostra di scambio d'arte afro-cinese "Belt and Road" a Pechino, il 24 ottobre 2018. (© Xinhua / Chen Yehua).

Modelle presentano creazioni della collezione Patricia Viera durante la settimana della moda di San Paolo. (© Reuters/Paulo Whitaker).

Una donna esce da un taxi durante l'ora di punta nel centro di Damasco. (© Reuters/Marko Djurica).

Surfisti al tramonto sulla spiaggia di Arpoador a Rio de Janeiro. (© Reuters/Sergio Moraes).

Un ragazzo fa volare un aquilone con gli amici lungo il letto asciutto del fiume Lyari a Karachi, in Pakistan. (© Reuters/Akhtar Soomro).

Una donna afgana al seggio per votare, Kabul, 21 ottobre 2018. (© Reuters/Mohammad Ismail).

Una donna afgana studia la scheda elettorale per decidere il voto in un seggio a Kabul, il 21 ottobre 2018. (© Reuters/Omar Sobhani).

Vescovi in Vaticano alla messa per la canonizzazione di Paolo VI e di mons. Oscar Romero. (© Reuters/Alessandro Bianchi).

Cheerleaders al match di Eurocup tra B.C. Unics (Kazan, Russia) e B.C. "Torino" (© Sputnik/Maxim Bogodvid).

Una donna afgana cammina con un bambino nella città vecchia di Herat (© Reuters/Mohammad Ismail).

Una cheerleader dei Dallas Cowboys durante una partita di football contro gli Jacksonville Jaguars ad Arlington, Texas (© AP Photo/Ron Jenkins).

Campionato brasiliano di calcio: Botafogo - Sao Paulo, allo Stadio Nilton Santos di Rio de Janeiro, 30 settembre 2018. (© Reuters/Sergio Moraes).

Un momento della protesta contro Bolsonaro, a Rio de Janeiro il 29 settembre 2018. (© AP Photo/Silvia Izquierdo).

Miriam Carranza al concorso di Miss Colombia a Medellin, il 30 settembre 2018. (© AFP 2018/Joaquin Sarmiento).

Una partecipante all'esposizione IgroMir 2018 e al Comic Con Russia 2018, a Mosca. (© Sputnik/Eugene Odinokov).

Assistenti di volo all'aeroporto Sheremetyevo di Mosca alla cerimonia di consegna del 50° Sukhoi Superjet 100 ad Aeroflot. (© Sputnik/Vitaly Belousov).

Una migrante col suo bambino sulle spalle al suo arrivo nel porto di Malaga il 23 settembre 2018. (© AFP 2018/Jorge Guerrero).

Una donna passa accanto ai murales dell'artista di strada inglese My Dog Sighs, a Roma, quartiere Trastevere, il 24 settembre 2018. (© AP Photo/Alessandra Tarantino).

Donne camminano sulle sponde fangose del Gange dopo il bagno, ad Allahabad, il 25 settembre 2018. (© Reuters/Jitendra Prakash).

Creazioni di Etam della collezione Prêt-à-Porter Primavera-Estate 2019 a Parigi, il 25 settembre 2018. (© AFP 2018/Alain Jocard).

Un blocco di edilizia pubblica a Singapore, 23 settembre 2018. (© Reuters/Thomas White).

Il vulcano di Anak Krakatau, Indonesia, da un elicottero, il 22 settembre 2018. (© Reuters/Kim Kyung-Hoon).

      
     

Blog fotografici


GLI ARTICOLI

SOCIAL

MATTARELLA UN'ALTRA VOCE NEL CORO

Leggi tutto --- Postato il: 11 02 2019 22:42

ARCHIVIAMO COSÌ SANREMO

Leggi tutto --- Postato il: 11 02 2019 11:09


SE L'ONESTÀ INTELLETTUALE DIVENTA UN OPTIONAL

Leggi tutto --- Postato il: 09 02 2019 23:10

LA FORESTA ORRIPILANTE DEI SOCIAL

Leggi tutto --- Postato il: 11 02 2019 10:37

POST IN EVIDENZA

:: Perché "Il seppellitore di
    nutrie"


VIETARE L'OPPIO DEL POPOLO AI MINORI

Leggi tutto --- Postato il: 08 02 2019 18:22

LUNGA VITA AL POPOLO BUE

Leggi tutto --- Postato il: 18 12 2018 00:03

ARTICOLI INTERVENTI

:: SUL PEZZO
:: El Nost Mangià
:: Cronache Naturali
:: Altri Articoli su Il Cittadino
:: Lettere a Il Cittadino
:: Articoli su Fatti e Parole
:: Articoli su Youreporter
   Trieste
   Brembio
   Altro
:: Articoli su BrembiOggi
:: Note su Facebook
:: Aforismi
:: Dieci anni in politica locale


LO SDOGANAMENTO SOCIALE DELL'IDIOZIA

Leggi tutto --- Postato il: 18 12 2018 00:02

PULPITI CON FACCE DI BRONZO

Leggi tutto --- Postato il: 17 12 2018 23:58

ALTRI POST RECENTI

:: I QUATTRO CAVALIERI DELL'APOCALISSE

Postato il: 19 09 2018 19:36

:: CHI TRADUCE PER TE ONLINE?

Postato il: 17 12 2018 23:43

:: COPYRIGHT E CIALTRONERIA DELLE MAJORS

Postato il: 17 12 2018 23:40

:: PERCHÉ "IL SEPPELLITORE DI NUTRIE"

Postato il: 17 12 2018 23:37


SEZIONI DEL SITO

HOMEPAGE | Blog | Edizioni curate | Fotografia: Gallerie -- Libri | Poesia: Libri -- Testi online | Puzzle e Altro | Racconti: Libri | Ritagli e Lettere | Rivista Keraunia | Traduzioni | Saggi | Scacchi
Sul pezzo | Video Clip | Visual Art: Gallerie -- Libri -- Video | Preferenze: MusicaFilm & Altro



Il sito non utilizza cookie, però add-on di terze parti presenti su alcune pagine potrebbero farne uso.
Se prosegui la navigazione del sito acconsenti l'uso di eventuali cookie di terze parti.

Pagine visitate: 3091878

© Sergio Fumich 1987-2019